La Leva Finanziaria

Per leva finanziaria si intende uno strumento che consente di muovere grandi somme con un piccoli capitali. Si pensi infatti alla leva da un punto di vista fisico: uno schiaccianoci, una carrucola. Con Facendo forza su un perno, la particolare conformazione dello strumento fa sì che possiamo esercitare una forza molto superiore, alzare pesi molto più pesanti di quelli che potremmo sollevare senza strumenti.
Ebbene, la leva finanziaria funziona allo stesso modo: una leva di 1:100 ci consentirà di muovere 10.000 con 100 euro, una leva di 1:200 ci consentirà di muovere 10.000 con 50 euro e così via.
La leva finanziaria del Forex varia da broker a broker, perciò chi ha già valutato questo aspetto con riferimento ad un singolo broker, può aspettarsi dati e condizioni differenti da un altro broker.

Leva, profitto e rischio

La leva finanziaria è uno dei principali elementi che hanno fatto del trading online un fenomeno di successo. Infatti, la possibilità di ottenere profitti discreti in breve tempo anche con piccoli capitali è sicuramente un elemento di cui non si può tenere conto.
Se negoziare 10.000 con un broker tradizionale non è cosa che tutti possono permettersi, negoziare 10.000 utilizzando soli 100 euro (con profitti proporzionati) è una cosa che tutti possono provare.
Ai possibili profitti rapidi tuttavia fanno contrappeso possibili perdite altrettanto rapide. Si tratta di uno strumento che quindi si sposa perfettamente con coloro che desiderano ottenere risultati in tempi brevi, a prescindere se siano positivi o negativi.

Broker senza leva finanziaria

Mentre i broker CFD (come Plus500 o Markets.com) consentono di operare esclusivamente con leva, vi sono due tipologie di broker che non presentano leva finanziaria: i broker tradizionali e i broker opzioni binarie.

  • Con i broker tradizionali si negozia quello che si deposita
  • Con i broker di opzioni binarie non vi è leva e i profitti sono a percentuale fissa e predeterminata, non sono proporzionali alla variazione della quotazione ma dipendono dall’esito di un’operazione, a seconda che il pronostico sia “dentro” di un pip o di 20. Se si vince, si ottiene una percentuale di profitto. Se si perde, si perde quanto investito nella singola operazione.