Strategie di Trading nei CFD a breve o a lungo termine

Ogni volta che si tratta l’argomento dei CFD, si discute sul fatto se siano adatti al trading a breve termine. L’opinione comune è di non scegliere i CFD, se avete intenzione di tenere una posizione nel mercato per un periodo molto lungo. Il motivo è che viene applicato un interesse sull’ammontare del contratto, per una posizione a lungo termine. Gli interessi aumenteranno se sceglierete i CFD come investimento, anziché quale strumento di negoziazione. In base a tutto ciò, l’affermazione sembra avere senso. Se volete investire il vostro denaro a lungo termine, dovreste preferire l’acquisto di un prodotto che non richiede una spesa continua. Tuttavia, proprio come le persone che acquistano le proprietà e gli appartamenti con un costo regolare o canone di manutenzione, potete includere questa spesa nel calcolo del profitto e renderlo anche proficuo.

I trader attivi di solito andranno alla ricerca di opportunità a breve o a lungo termine che durano da pochi giorni, fino a una settimana o due. Naturalmente, il trading di CFD nel breve periodo è un ottimo modo per fare soldi. I trader a breve termine, naturalmente, danno più importanza all’analisi tecnica rispetto all’analisi fondamentale, visto che nella maggior parte dei casi è il fattore prevalente che deciderà la direzione di un mercato nel breve termine. I CFD saranno sempre ideali per il trading a breve termine, soprattutto considerando la loro flessibilità e la miriade di diversi mercati e di asset disponibili per un solo broker CFD. Solo per il fatto di essere considerati in un contesto di breve termine, non significa che debbano essere trascurati per obiettivi a lungo termine, soprattutto nel momento in cui i tassi di interesse sono bassi e quindi sono convenienti per un CFD a lungo termine. Naturalmente i trader a breve e a lungo termine hanno diverse metodologie di trading. Un trader forex a lungo termine è più probabile che scelga un trend e lo cavalchi il più a lungo possibile, mentre un trader a breve termine potrebbe essere più interessato a modelli ripetibili.

Meglio evitare la strategia Day Trading, se non si realizzano profitti con il Trading a lungo termine.
La strategia Day Trading è solo un metodo più veloce per perdere profitti, se non è possibile realizzarli con una strategia a lungo termine. Può dipendere tutto dalla tempistica. Più a lungo termine si pensa, più a lungo dureranno i “buoni” e i “cattivi” periodi; un trader a lungo termine può veramente pensare in termini di “anni cattivi” e di “anni buoni”, mentre ha un CFD  su indici o su azioni. I trader a medio termine potrebbero esaminare le loro performance e affermare che si tratta di un “buon mese” o di un “cattivo mese”. I day trader potrebbero avere cinque minuti buoni o cinque minuti cattivi, o una buona mezz’ora. Sono tutti modi perfettamente accettabili di fare trading.

Strategia Swing Trading con i CFD

Molte persone iniziano il trading sui mercati e hanno l’idea del Swing Trading in mente, anche se non lo conoscono con quel nome. È probabilmente la strategia più popolare di trading, in quanto non richiede di essere costantemente seduti al proprio computer, ma fornisce comunque l’azione e i profitti entro un periodo ragionevole. Di solito quando si effettua il trading, è considerata una pratica sicura seguire il trend, se non state essenzialmente scommettendo contro il mercato e il Swing Trading si propone di sfruttare l’accoppiata con la leva finanziaria con cui i CFD consentono di massimizzare i profitti .

Lo Swing Trading evita i mercati che non hanno un trend, invece si concentra su quelli che hanno un trend in una direzione specifica. Lo Swing Trading in sostanza utilizza l’analisi tecnica per identificare i titoli finanziari che possono avere un movimento di prezzo e fornisce i tempi e i valori obiettivo per l’ingresso e l’uscita dal trade. Il trader dovrebbe tenere la posizione per un periodo di diversi giorni fino a diverse settimane.
Utilizzare i CFD per lo swing trading significa che non è necessario un forte investimento per entrare nel mercato e che è possibile sfruttare l’effetto leva per i fondi, in questo modo si controlla una partecipazione molto più ampia rispetto a quanto ci si potrebbe permettere. Avendo i CFD e mantenendo la posizione, si pagano degli interessi, ma sono relativamente minori rispetto alla quantità di profitto atteso dal trade.

Dovreste iniziare a fare trading con un piano preciso che definisce il vostro prezzo e anche il prezzo al quale considerate fallito il trade, per chiudere la posizione in perdita. Le perdite fanno parte del trading e si deve imparare ad accettarle, chiedendovi se avreste fatto qualcosa di diverso. A volte la risposta è no, in quanto il mercato farà quello che vuole e non sempre è ciò che vi aspettate.

I trader Swing sono simili ai Day trader, in quanto entrambi mirano a guadagnare da un trade CFD con un ritorno veloce. Lo Swing Trading richiede un maggiore utilizzo dell’analisi tecnica e il trader sarà frequentemente alla ricerca di ritracciamenti del prezzo di un titolo. Si tratta di una strategia con un rischio relativamente basso, in quanto effettua il trading con una tendenza, cercando un ingresso quando il movimento è ancora agli inizi.

La forza del trend dell’asset può essere misurata con l’analisi tecnica e le linee di tendenza. Solitamente nei grafici si definisce una linea di tendenza, utilizzando due punti di identificazione e tre per la conferma. Una tendenza al rialzo può essere identificata da una serie di massimi e minimi. Quindi, con lo swing trading, in un trend di crescita eseguite il vostro ingresso nel mercato a un livello di supporto all’interno del trend e uscite prima di raggiungere il livello di resistenza.
A parte l’effetto leva, il vantaggio di utilizzare i CFD per lo swing trading è che sono disponibili per tutti i tipi di prodotti finanziari e indici ed è possibile utilizzare l’analisi tecnica per trovare i trade proficui.

Strategia Scalping con i CFD

Non c’è davvero niente di paragonabile allo Scalping, quando si parla di emozioni nel trading, e il trading CFD è un ottimo modo per provarle. Ciò non vuol dire che lo Scalping sia una strategia di trading facile, infatti lo Scalping è difficile da realizzare a casa, non impossibile ma difficile. C’è chi sostiene che lo Scalping è uno stile di trading particolarmente adatto per i CFD, per la maggiore flessibilità e i minori costi di transazione dei CFD. Tuttavia, questa strategia di trading non è per i deboli di cuore e avete bisogno di essere attenti per fare profitti consistenti.

Lo Scalping è una strategia di trading in cui si ottengono piccoli consistenti profitti e si tagliano le perdite rapidamente, quando è necessario. L’obiettivo dello scalping è di avere frequentemente guadagni da piccole oscillazioni di prezzo e i trader sono spesso usciti dal mercato, subito dopo che è diventato redditizio. Siete a confronto con altri trader in quanto i profitti che state cercando di fare non sono legati ai trend a lungo termine, ma sono legati alle oscillazioni di mercato. Lo Scalping può non essere compreso, soprattutto per il fatto che esistono molti modi per applicarlo e poche informazioni sui metodi attuali.

Lo Scalping permette facili ingressi e uscite dal mercato e permette di ottenere guadagni in qualsiasi condizione di mercato. Le opportunità di trading a breve termine sono presenti in tutti i periodi di mercato e per diversi livelli di attività. Il frame per lo Scalping è intraday e, idealmente, nel giro di pochi minuti. Vista la breve durata prevista per lo Scalping si riducono anche le possibilità di perdite significative per movimenti avversi di mercato. Il lato negativo dello Scalping include la velocità con cui siete costretti a reagire e le spese. Lo Scalping richiede, per lavorare meglio, una connessione Internet veloce. I CFD consentono di sfruttare l’effetto leva, in modo da poter ottenere le posizioni di grandi dimensioni necessarie per lo Scalping senza un grande investimento. Come sempre, la leva può funzionare contro di voi e dovete essere pronti a tagliare le perdite, se il prezzo si muove nella direzione sbagliata.

Quali sono alcune delle strategie che i trader utilizzano per lo Scalping? Uno dei modi è quello di cercare i livelli di supporto e di resistenza. Una volta che avete definito i livelli definiti, è più facile stabilire il punto di rottura. Guardando al di là dei grafici per un attimo, a volte è possibile anticipare dalle ultime notizie l’impatto sui prezzi nei minuti successivi ed è proprio questo tipo di oscillazione dei prezzi che state cercando. Lo Scalping può essere applicato sia ai trade a breve termine, sia a lungo termine. Se utilizzate questa strategia di trading, è molto importante che siate in grado di mantenere la calma e la disciplina. È inoltre necessario rispettare le vostre regole di uscita e fare in modo che i trade a breve termine non si trasformino a lungo termine. Il rapporto rischio / ricompensa per lo Scalping è di solito vicino a 1:1, in quanto la dimensione e l’esposizione del trade sono spesso più elevate e le piccole oscillazioni dei prezzi sono amplificate dai trade più frequenti, tradotti in un aumento dei profitti.

Lo Scalping non è consigliabile per i principianti, in quanto è necessario avere familiarità con le azioni del mercato, in modo da poter rispondere rapidamente e istintivamente. Quando applicate la strategia Scalping siete a confronto con trader professionisti e potreste ricevere alcune dure lezioni. Se l’azione e le emozioni sono quello che state cercando, i CFD forniscono lo strumento per eseguire la strategia Scalping.